QUALE PILATES...

QUALE PILATES...

BAC WELLNESS

QUALE PILATES...

Pilates strong, basic, power….una disciplina dalle mille sfaccettature

GRETA TAGLIAFERRI

GRETA TAGLIAFERRI
DANZA & PILATES

Quale Pilates...

Condividi su Condividi su Facebook Condividi su WhatsApp

di Greta Tagliaferri - Istruttrice di Pilates.

Il Pilates è uno. Così come la pasta è la pasta. E il colore rosa è il colore rosa.
Come la pasta e il rosa, anche il Pilates ha mille sfaccettature. La pasta può essere al pesto o al sugo, ad esempio. Al pesto la apprezzo per un motivo, al sugo per un altro. Il fine è che la pasta è buona e la mangio perché mi fa stare bene.

Nel Pilates, i nostri sughi sono i tempi di recupero e gli attrezzi.
Se io pratico 1h di Pilates perché voglio dimagrire, tra un esercizio e l’altro evito di recuperare. Utilizzo Fitball, Ring, elastici per intensificare il lavoro. Allora posso dire di aver svolto una classe di Pilates “strong”. Se io pratico 1h di Pilates in cui eseguo solo 3 esercizi perché tra l’uno e l’altro ho bisogno di respirare profondamente e migliorare la mia tecnica, allora mi inserisco nel mondo del Pilates “basic”. E il Pilates “power”? Eseguo gli esercizi con una potenza… disumana? L’istruttore vi chiederà di volare?

Mi sembra evidente, che dividere la disciplina in categorie abbia poco senso, eppure si può fare. Sorge spontanea la domanda: chi può dividere il Pilates in categorie? Nessuno e tutti. Joseph H. Pilates sicuramente a tutte queste variazioni neanche ci aveva pensato. Bisogna sapere che Pilates è stato il creatore della disciplina Contrology, disciplina che oggi non viene più insegnata. Quello che oggi l’istruttore propone è il metodo Pilates: un allenamento che si ispira al Controlgy, ma che liberamente, decide di adattarlo alle varie esigenze degli allievi.

Questo processo, secondo me, è assolutamente legittimo. Il Contrology non era una disciplina sbagliata, ma era adatta all’allenamento di persone durante la prima guerra mondiale. Oggi, le nuove generazioni, hanno stili e abitudini di vita completamente diversi rispetto agli anni ’40. Un buon istruttore deve studiare, tanto, e tenersi in continuo aggiornamento. L’allenamento è intuizione ed è in continua evoluzione. Pilates iniziò a lavorare per riabilitare i militari in guerra. Il suo metodo aveva lo scopo di garantire l’idoneità fisica, requisito fondamentale per essere felici.
Oggi invece ci troviamo di fronte a una disciplina che si è evoluta nel tempo, si è declinata in diverse "tipologie" e a volte soffre di diversi miti da sfatare, credenze sul Pilates che non trovano alcun fondamento.

Ad ogni modo, in fin dei conti il senso è: chiamate il vostro allenamento come volete. L’importante è che facciate i vostri esercizi. Allenatevi, respirate profondamente e siate felici.


Condividi su Condividi su Facebook Condividi su WhatsApp

Dicembre 2020 © BAC|Wellness

BAC Wellness

BAC Travel International Srl
Via Monte Giberto, 29
00138 Roma IT
PI/VAT IT 03598971004

+39.06.8852.0243
segreteria@bacwellness.com
GoogleMaps

 

BAC Wellness

Seguici nella nostra pagina Facebook. Premi MI PIACE e non perderai più nessuna notizia.

Facebook page


Precedente